“Come forse già sai, sono stata tossicodipendente tra i 15 e i 20 anni, e mi sono recuperata sia da questa dipendenza, che dalla mia depressione, che da tante altre dipendenze da persone o cose durante i miei 58 anni di vita. Posso quindi dire che sono un’esperta nella riabilitazione, su cui lavoro con un approccio alla pari, e SPEX è uno strumento molto potente per lavorare sulle nostre dipendenze”. Cristina Nuñez

Cristina Nuñez ha tenuto workshop SPEX per persone dipendenti da sostanze stupefacenti sia nelle prigioni in Spagna, Norvegia, Italia e Svizzera, che nei centri di riabilitazione, come il SERT di Palermo (servizi per le tossicodipendenze) in un progetto chiamato “Palermo, uno sguardo a fuoco” diretto da Nuccia Cammara, e in due progetti in collaborazione con la Manchester Metropolitan University. Il primo di questi fu un progetto europeo diretto da Mark Prest (Portraits of Recovery), e il secondo un progetto chiamato “Wonderland, the art of becoming human”, diretto dalla professoressa Amanda Ravetz, in collaborazione con Mark Prest (Portraits of Recovery). Amanda Ravetz diresse un film (il video qui sopra) che documenta il workshop SPEX di Cristina con un gruppo di “Recoverists”, persone in riabilitazione dall’abuso di sostanze. Il film vinse l’Utopia Award dell’AHRC. Un “Recoverist Manifesto” fu scritto e pubblicato da Clive Parkinson, direttore del Arts for Health, MMU.

Non esitare a contattarci per ricevere una proposta di workshop personalizzata: pr@self-portrait.eu